Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

«PANETTONE IN SPIAGGIA». ACCORDO IN PREFETTURA: LIDI APERTI TUTTO L'ANNO

E dunque il desiderio è stato esaudito.
 

Clicca per ingrandireE dunque il desiderio è stato esaudito. A pochi giorni dall’estate di San Martino il SalentO incassa il primo vero atto che ha il sapore della destagionalizzazipne. Gli stabilimenti balneari resteranno aperti per tutto l’inverno. La firma ieri mattina in Prefettura con l’impegno del prefetto Claudio Palomba, del Sovrintendente Belle Arti e Paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto Maria Piccarreta, l’assessorato allo Sviluppo Economico della Regione rappresentato da Stefania Mandurino, la Provincia di Lecce con il presidente Antonio Gabellone, Anci Puglia con Daniele Cretì e le associazioni di categoria; Confindustria Sezione Turismo, Federbalneari Salento, Laica, Sib Confcommercio, Associazione Operatori turistici di Gallipoli, Associazione Piccole e Medie Imprese.

L’accordo dunque: la Prefettura entro 15 giorni procederà alla convocazione della Conferenza dei Servizi per esaminare il problema in tutti i suoi aspetti nell’interesse della tutela sia del paesaggio che delle istanze degli imprenditori del settore balneare. E in attesa che ciò accada, i titolari dei lidi potranno presentare istanza di riesame o per il rilascio di un nuovo permesso. Con la Sovrintendenza che si impegna a valutare le istanze entro i 45 giorni previsti dalla Legge. Nel frattempo gli stabilimenti balneari potranno proseguire la loro attività. Una vittoria per il comparto che solo due giorni fa aveva messo in atto una singolare protesta presentandosi in piazza Sant’Oronzo con ombrelloni, fischietti e magliette rosse di salvataggio per ribadire in maniera forte il proprio dissenso allo smontaggio dei lidi nel periodo invernale auspicando che la Sovrintendenza valutasse la possibilità del mantenimento delle strutture. E così è stato. Consentendo ai balneari di mangiare il panettone in riva al mare.

«Federbalneari ha fatto bene a stimolare la problematica e attivare l’azione di sburocratizzazione di tutti gli attori coinvolti - ha commentato il presidente dei Federbalneari Salento Mauro Della Valle - Siamo convinti che il Salento sarà premiato, in questo modo, anche dal punto di vista paesaggistico perché il prefetto ha preso in mano la regia di un territorio che da questo punto di vista non brilla».

Insomma, il mantenimento delle strutture balneari sarà un’opportunità per rimettere a posto un po’ di cose con il supporto anche «delle imprese che in questo protocollo hanno grandissima responsabilità rispettando le indicazioni che ci saranno date anche in sede di altre riunioni. Entro martedì dunque gli imprenditori dovranno presentare le istanze per il riesame ai fini del mantenimento - perché dal 31 ottobre si smonta - concordando con la «Sovrintendenza la possibilità di presentare un’autorizzazione paesaggistica semplificata. La stessa istanza sarà insomma - ha proseguito Della Valle - concordata anche all’interno della Conferenza dei servizi con la speranza che si possa arrivare a collegare tutte le autorizzazioni alla durata naturale della concessione che scade il 31 dicembre del 2020».

Sarà dunque il primo inverno al mare quello che sta per arrivare. Con la soddisfazione della Regione Puglia: «Siamo pronti a portare le istanze del territorio in Conferenza dei Servizi - ha dichiarato il governatore Michele Emiliano - Lo facciamo compatti e con un obiettivo comune: responsabilizzare gli operatori balneari mettendoli, però, nelle condizioni di rispondere ad una domanda turistica che è sempre più all season». «È stato suggellato un patto strategico che, non soltanto vede le istituzioni al fianco degli operatori balneari, ma esorta questi ultimi - ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone - a diventare costruttori di buone prassi e, dunque, garanti della tutela del territorio. Un patto che consentirà alle imprese di lavorare più mesi l’anno».


Data: 30/10/2015.   Fonte Notizia: Francesca Sozzo, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento