Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

SALENTO BOOM, ESPERTI IN CAMPO «AVANTI COL TURISMO CULTURALE»

Tempo di bilanci per il turismo salentino.
 

Clicca per ingrandireTempo di bilanci per il turismo salentino. In vista della programmazione 2014 -2020 “Pugliapromozione” guarda al futuro e lo fa analizzando lo scenario attuale e cercando nuovi strumenti per la valorizzazione del territorio. È lo scopo dell’incontro “Puglia.Ilturismochevorrei: analisi, idee e strategie per la programmazione 2020” organizzato dall’Agenzia regionale per il turismo con la partecipazione dell’assessore alla Cultura e al Turismo, Loredana Capone. Un incontro al quale hanno preso parte anche esperti, operatori turistici e varie personalità del territorio, per gettare le basi del turismo che verrà. «Bisogna puntare sulla qualità - ha spiegato Loredana Capone - ed è un settore dove non si può improvvisare ma serve competenza. Il turismo è una scienza e ha bisogno di professionalità e professionalizzazione. Ora serve una svolta per poter competere con le destinazioni più forti attraverso l’internazionalizzazione, la condivisione e i territori: sono queste le parole chiave della nostra industria turistica».

Durante il dibattito, svolto nell’auditorium del Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, sono stati presentati i dati ottenuti da tre diverse ricerche, commissionate da Pugliapromozione e condotte sul territorio da Ciset, Università del Salento e da Giaccardi & Associati. Risultati importanti che offrono un quadro dello stato attuale del turismo pugliese e di quello che potrebbe diventare. «Il futuro del turismo passa dalle innovazioni tecnologiche - ha aggiunto la Capone - ma non esiste futuro se non si investe sulla vocazione di un territorio, sulla promozione all’estero e sulla condivisione delle strategie di crescita. Dalle ricerche emerge l’esigenza di destagionalizzazione e per riuscirci bisogna investire in cultura, enogastronomia e artigianato artistico».

Secondo i dati raccolti dall’indagine Ciset, il turismo balneare continua ad essere il cavallo di battaglia del territorio pugliese con il 54% totale degli arrivi regionali. Molto lontani, invece, sono il turismo culturale (13%), in crescita rispetto allo scorso anno, e quello religioso (4%). L’enogastronomia gioca un ruolo importante che risulta essere una determinante di scelta per il turista. Dati condivisi anche dall’Università del Salento: «Serve una politica sulla destinazione - spiega Amedeo Maizza, preside della facoltà di Economia -. A livello di turismo si è fatto tanto ma tanta è la strada ancora da fare». Dall’indagine Unisalento emerge come il turista che sceglie la Puglia abbia come obiettivo quello di sperimentare la cultura, i costumi, le tradizioni e i luoghi storici. Criticità sono state riscontrate nella qualità dell’offerta e nei trasporti. «Dobbiamo ripartire intercettando tutti coloro che non hanno ancora acquistato la Puglia - aggiunge Maizza -, anche e soprattutto attraverso il turismo culturale che può portare crescita e insieme valore al nostro territorio».

Un turismo, quello culturale, che «non deve andare a discapito di quello balneare - spiega Giuseppe Giaccardi di CEO Giaccardi & Associati - ma piuttosto dev’essere visto come un modo per ampliare il raggio d’azione. Bisogna dotarsi di osservatori che rendano fruibili i big data, cioè i dati statistici ad ampio raggio in modo da poter offrire valutazioni precise agli operatori turistici. Bisogna creare luoghi fisici in cui poter lavorare sulla destinazione, cavalcare l’onda del Made in Italy, oggi il brand più cercato al mondo, e lavorando in sinergia con le università, con aperture di corsi di formazione e master per creare competenza e professionalità».


Data: 17/12/2015.   Fonte Notizia: Stefania De Cesare, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento