Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Sport

LECCE E BENEVENTO: IL DUELLO E' INIZIATO. C'E' IN GIOCO LA "B"

La bella e la bestia? Il Benevento e la Casertana, la bella e la vittima sacrificale, scuoiata appunto come una povera bestia nel match del Vigorito, infilzata sei volte, sei.
 

Clicca per ingrandireLa bella e la bestia? Il Benevento e la Casertana, la bella e la vittima sacrificale, scuoiata appunto come una povera bestia nel match del Vigorito, infilzata sei volte, sei. Nelle ultime ore le metafore si sono sprecate per dipingere un quadro, la partita, che stona con i parametri che fino a ieri l'altro aveva fornito la Casertana. Per descriverla come nel ciclismo, la Casertana, dopo aver fatto da “gregario”, lavorando ai fianchi l'avversario nella scalata, lascia strada al leader per la volata finale. La Casertana ha perso, partita, punti, la faccia e, per i propri tifosi, la dignità. Il giro promozione nel gruppo meridionale di Lega Pro vede il Benevento in testa con un solo punto di vantaggio sul Lecce.

Le prossime tre tappe della capolista sono tutte nel raggio di pochi chilometri. Dopo il punteggio tennistico ottenuto contro la cugina o “sorellastra” Casertana, la formazione guidata da Gaetano Auteri busserà alla porta di Paganese, Juve Stabia e Ischia. Il calendario del Benevento costringerà la formazione sannita a cinque viaggi mentre le partite che si disputeranno tra le mura amiche saranno solo tre. A differenza del Lecce che ha, invece, cinque impegni al “Via del Mare” e tre fuori. Il fatto che si giocheranno in casa non significa vittorie sicure, anzi. Il Lecce, contro il Melfi, avrebbe dovuto raccogliere la vittoria ad occhi bendati, secondo gli opinionisti e i tifosi più ottimisti. Invece, ha acciuffato all'ultimo respiro un pareggio, comunque pesantissimo. Per Foggia, Casertana e Matera le partite interne ed esterne si bilanciano: fino al termine della stagione regolare quattro le giocheranno in casa e altrettante fuori.

Vediamo nel dettaglio il cammino delle due principali pretendenti alla promozione diretta.

Il cammino del Benevento - Il Benevento è atteso da due trasferte consecutive: nel prossimo turno farà visita alla Paganese dell'ex giallorosso Caccavallo e la settimana successiva affronterà la Juve Stabia. Dopo, tornerà a giocare nel proprio stadio, contro l'Ischia. Squadre conterranee, le prossime avversarie della capolista, ma che inseguono posti tranquilli in classifica. A rischiare di meno, in questo momento, è la Paganese che naviga a metà classifica, con 34 punti, ma non è ancora al riparo da sorprese. Lo stesso si può dire della Juve Stabia, tre gradini più sotto della Paganese. Situazione critica per l'Ischia, al terz'ultimo posto e in piena bagarre salvezza. Il Benevento deve stare attento al “fuoco amico”, calendario alla mano. Dopo il tour regionale i sanniti andranno a Cosenza, poi riceveranno il Catania, quindi trasferta a Martina Franca e, infine, la partita contro il Lecce al “Vigorito” che potrebbe decidere il discorso promozione diretta. L'ultimo impegno dell'attuale capolista è nella lontana Agrigento, contro l'Akragas.

Il cammino del Lecce - Gli impegni del Lecce vedranno, invece, i giallorossi più presenti in casa che fuori. Lunedì prossimo affronteranno il Catanzaro al “Via del Mare” dove riceveranno pure le visite di Matera, Akragas, Paganese e Lupa Castelli Romani. In trasferta, invece, i giallorossi salentini giocheranno a Cosenza, Messina e a Benevento, alla penultima giornata. Il discorso promozione sembrerebbe una questione tra Benevento e Lecce. L'ultimo turno di campionato ha permesso alle due battistrada di guadagnare punti e distanze sulle concorrenti ad eccezione del Matera che ha fatto bottino pieno, ma che a otto giornate dalla conclusione fa registrare un ritardo di otto e nove lunghezze da Lecce e Benevento, un ritardo che sembra incolmabile.


Data: 15/03/2016.   Fonte Notizia: Tonio De Giorgi, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento