Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

IL PIENONE IN SPIAGGIA: PRIMO ASSALTO PER GLI EVENTI. PASQUA COME FERRAGOSTO

Pasqua o ferragosto? Se lo sono chiesto in tanti, ieri, passeggiando per le strade di Gallipoli e lungo il litorale.
 

Clicca per ingrandirePasqua o ferragosto? Se lo sono chiesto in tanti, ieri, passeggiando per le strade di Gallipoli e lungo il litorale. Un anticipo d’estate con i bassi della musica tecno a risuonare fino a sera e un’invasione di migliaia di giovani attratti dal Peninsula Fest, che ha unito i beach party di primavera con l’ormai classica pasquetta al Parco Gondar. Traffico sulla litoranea in crescendo a partire dalle due e fino al tramonto, distese di auto parcheggiate, code alle entrate della città e controlli serrati. Una pasquetta che, con il passare delle ore, è diventata sempre più affollata, registrando numeri che vanno forse al di là delle aspettative, grazie anche alla clemenza del tempo che ha regalato una bella giornata di sole.

A ballare in spiaggia, per il beach party che dà il via ufficialmente alla lunga stagione estiva, sono migliaia e già dalle 16 il lido più gettonato, il Samsara, registra il sold-out. Chi non riesce ad accedere si riversa lungo le spiagge adiacenti o in giro per la città e c’è chi aspetta fuori nella speranza di entrare. Altre migliaia di ragazzi festeggiano al Parco Gondar. La maggior parte provenienti dalla provincia e da tutta la Puglia, una ventina i pullman giunti anche da Caserta, Napoli, dal Lazio e dalla Basilicata. Quasi tutti per la classica gita fuori porta, arrivati in mattinata o nel primo pomeriggio e ripartiti in tarda serata. Qualcuno domenica sera ha pernottato in appartamento o in qualche struttura in Baia Verde dopo i concerti organizzati nei locali del borgo e in Corso Roma, dove i due grandi eventi musicali hanno attratto, la sera di Pasqua, oltre cinquemila persone: una formula collaudata che quest’anno si è rafforzata con la collaborazione tra diversi operatori.

C’è però anche un’altra Gallipoli, meno valorizzata e meno in grado di imporsi all’attenzione, che attrae un target diverso da quello degli under 30, amanti della vacanza da ballo. «Nel centro storico i bed and breakfast aperti hanno registrato quasi il pienone tra sabato e domenica - dice il presidente dell’Associazione Emanuele Barba -. Coppie adulte, famiglie e stranieri che si muovono per scoprire arte, cultura e bellezze naturali. In gran parte si è trattato di soggiorni di una o al massimo due notti». Qualche operatore dice che «ci si aspettava di più», mentre più di uno ha scelto di aspettare il 25 aprile per l’apertura. Meno bene le strutture lontane dal borgo antico e dalla litoranea che, in qualche caso, registrano numeri in netto calo rispetto alla Pasqua passata. Nel lunedì dell’angelo, però, anche la città vecchia è stata presa d’assalto. Bene i luoghi di cultura con il museo civico, che tra le due e le tre stacca circa 40 biglietti, e il castello che chiude con il 50 di biglietti in più rispetto allo scorso anno. «Siamo contenti di come è andata questa giornata - dice Luigi Amato, di Orione, che gestisce il castello - anche se buona parte dei visitatori proviene dalla Puglia. Forse si dovrebbe cercare di fare rete tra operatori culturali e della ricettività per creare anche un pacchetto culturale più attraente». Nei tre giorni di Pasqua insomma la città bella si è svegliata dal letargo dei mesi invernali con presenze che si aggirano intorno alle 15mila, ma in tanti hanno scelto di pernottare altrove dove l’offerta è più variegata e organizzata.



Data: 29/03/2016.   Fonte Notizia: Rita De Bernart, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento