Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

OTRANTO ON LINE: E' IL BORGO PIU' RICERCATO

Il castello imponente e la cattedrale normanna, vicoli stretti, case arroccate, campanili, bastioni scoscesi, passeggiate al chiaro di luna accarezzati dalla brezza del mare.
 

Clicca per ingrandireIl castello imponente e la cattedrale normanna, vicoli stretti, case arroccate, campanili, bastioni scoscesi, passeggiate al chiaro di luna accarezzati dalla brezza del mare. Quel mare che separa lo Ionio dall’Adriatico e che da punta Palascia, il punto più a Est d’Italia, regala ogni giorno la prima alba del nuovo giorno. Risveglio dorato a Otranto: che cosa si può volere di più dalla vita? Nulla di più, niente di meno per gli amanti del vivere lento, dei silenzi, dell’arte che si fa storia, cultura, pace dei sensi. Lo sa bene chi c’è nato, chi ci vive, chi ha eletto nella Città dei Martiri, e più precisamente nel suo borgo antico (783 abitanti dei complessi 5.536) il suo nuovo domicilio, dandole la patente di “buen ritiro”. E lo sa bene chi, sul motore di ricerca Trivago, ne ha cantato le lodi, designandolo, con il proprio voto e a suon di prenotazioni, il borgo più ricercato d’Italia. Sì, a guidare la graduatoria tra i venti tesori d’Italia, più o meno nascosti e da scoprire, è la perla del Salento.

La carta vincente? I suoi panorami mozzafiato, il pittoresco centro storico (riconosciuto come sito Messaggero di Pace dell'Unesco) e, soprattutto, le tariffe degli hotel, le più competitive e, a conti fatti, vantaggiose nel rapporto qualità-prezzo: per dormire nel borgo salentino ad aprile infatti si spende in media 85 euro per camera doppia a notte.

E così Otranto si lascia dietro tutti nella “top 20” dei borghi più ricercati on line. Ovvero quelli inseriti nel circuito de “I borghi più belli d’Italia. E seguono gli altri: Sperlonga (Lazio), 88 euro; Cefalù (Sicilia), 128; Castellabbate (Campania), 121; Lerici (Liguria), 111; Monte Argentario (Toscana), la bellezza di 279 euro; Vietri sul Mare (Campania), 93; Vipiteno (Trentino Alto Adige), 89; Nocia (Umbria), 77; Laigueglia (Liguria), 84; Noli (Liguria), 112; Grottammare (Marche), 68; Castelsardo (Sardegna), 75; Vernazza (Liguria) 96.

Non ce n’é per nessuno. I dati dell’Osservatorio di Trivago si riferiscono al periodo compreso tra il primo marzo 2015 al primo aprile 2014 mentre le tariffe fanno riferimento al costo medio per camera doppia a notte nel periodo dal primo al 30 aprile 2016, segno che le previsioni di un’altra stagione d’oro sono già certezza. Il primo posto di Otranto in termini di ricerche per i borghi italiani può essere tradotto come simbolo di un aumento di interesse nei confronti del centro salentino, che si afferma non solo come meta estiva, ma come una destinazione da poter visitare durante tutto il resto dell’anno.

La tanto auspicata destagionalizzazione, a Otranto trova il primo grande approdo e le prime utili certezze nei turisti in cerca di luoghi capaci di emozionare. Il sindaco, Luciano Cariddi, non si lascia travolgere dai facili entusiasmi, però il primato sta lì a testimoniare che «il lavoro sin qui svolto dall’amministrazione comunale e dalla comunità tutta viene apprezzato dagli ospiti che, evidentemente, trovano ad Otranto un ambiente accogliente in cui trascorrere qualche giorno di relax godendo del bellissimo mare, di un paesaggio suggestivo e della nostra ricca storia. Ovviamente - continua - resta tanto da fare: non bisogna certo cullarsi su questi primati, ma continuare a migliorarsi nella tutela del patrimonio ambientale e storico, nella infrastrutturazione necessaria e nella qualità dei servizi». E poi l’invito, a venire a Otranto, per «godere della qualità di vita che si percepisce in città e del ricco programma di manifestazioni estivo che proporremo anche quest’anno».

E sì perché tra le località “in” del Salento la caccia al turista si fa sempre più spietata. Se Otranto conferma l’appeal crescente ormai da anni, le altre note località acchiappa turisti - leggasi Gallipoli, Castro, Porto Cesario, Santa Cesarea Terme, per citarne alcune - non stanno di certo a guardare. Ma Otranto, associata all’associazione Borghi più belli d’Italia, che comprende ben 253 piccoli centri o frazioni di essi, ha una carta in più da giocare, tutto l’anno. Insieme alla Città dei Martiri, nella rete nazionale figurano Specchia e Presicce, che in Puglia fanno concorrenza a Locorotondo e Cisternino e ai cinque piccoli centri sparsi sulla Daunia: Bovino, Roscio Valforte, Alberona, Pietramontecorvino e Vico del Gargano. Otranto ha sbaragliato tutti: ha vinto il fascino di Oriente, la città murata e fortificata, i prodotti della terra, i vini doc di quel pezzo del Salento che gli sta accanto - Alezio, Copertino, Salice Salentino - e i piatti tipici cucinati senza tanti fronzoli. Ha vinto ancora una volta, la genuina ospitalità.


Data: 06/04/2016.   Fonte Notizia: Angela Natale, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento