Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Sport

UNO, DUE E TRE: IL LECCE VOLA

Caturano (doppietta) e Pacilli firmano l'impresa di Melfi.
 

Clicca per ingrandireIl Lecce conferma il suo stato di grazia e conquista nel pantano di Melfi la terza vittoria consecutiva che consente ai giallorossi di conservare la vetta della classifica in attesa di affrontare il doppio turno casalingo di mercoledì e domenica contro Catanzaro e Casertana.

Il 3-1 maturato allo stadio "Valerio" davanti a circa 600 tifosi di fede giallorossa fotografa l'andamento di una partita che la squadra di Padalino ha sempre avuto in mano. Solo nel finale, quando la vittoria era ormai in ghiacciaia. Lepore e compagni hanno tirato i remi in barca consentendo agli avversari di portare pericoli verso la porta dello strepitoso Bleve, grande protagonista del successo insieme con il bomber Caturano, autore di una doppietta che gli permette di salire a 5 nella classifica marcatori del girone C di Lega Pro.

Novità in formazione - Nel Lecce, ci sono due cambi rispetto alla formazione scesa in campo nelle prime due partite stagionali: Bleve rileva tra i pali l'acciaccato Gomis mentre Contessa dà un turno di riposo a Ciancio. Da notare che per entrambi si tratta del debutto stagionale. I padroni di casa partono forte cercando di sorprendere i giallorossi che però, al primo affondo, è il 7', sfiorano il vantaggio con uno spiovente di Torromino sul quale il portiere Viola si rifugia in corner. Il gioco si svolge prevalentemente in mezzo al campo anche perché nonostante la pioggia caduta per tutta la settimana il terreno di gioco tiene bene e permette di giocare con la palla a terra. Proprio come piace al Lecce che al 13' costruisce una bella azione sulla destra con Lepore che giunto sul fondo serve un assist a Caturano che però giunge in ritardo sul pallone. Poco dopo Pacilli, con un tocco sotto, libera Mancosu davanti al portiere Viola lesto ad anticipare la giocata del centrocampista giallorosso. Sul ribaltamento di fronte, al 18', Defendi esalta i riflessi di Bleve che devia in angolo un destro destinato all'incrocio dei pali.

Sasà non perdona - La partita adesso è piacevole, merito delle due squadre che cercano con insistenza la via della rete. E allo scoccare della mezzora i giallorossi passano con Caturano. L'ex di turno riceve palla in mezzo all'area di rigore dal gemello del gol Torromino e di testa batte imparabilmente Viola. Il Melfi non ha neanche il tempo di reagire perché dopo due minuti, e siamo al 32', ancora Caturano sfrutta un assist di Mancosu per realizzare la rete del 2-0. Un uno-due letale che stordisce la volenterosa squadra di Romaniello che fino a quel momento aveva tenuto testa ai più quotati avversari. Il centravanti di Scampia non è sazio e al 43' sfiora addirittura la tripletta: questa volta Viola si riscatta e con il corpo respinge in calcio d'angolo. È l'ultima emozione del primo tempo che termina con la squadra di Padalino avanti di due gol.

Pacilli chiude i conti - Nel secondo tempo il Melfi si presenta in campo con Pompilio al posto di Defendi e al 7' va vicino al gol con Gammone che però non sfrutta a dovere una ingenuità di Cosenza e si fa ipnotizzare da Bleve. Il Lecce capisce che non si può scherzare e al 10’ fa sua la partita con Pacilli, al primo cetro stagionale, che dal limite dell'area di rigore scarica il suo sinistro alle spalle del portiere Viola: 3-0 e vittoria in cassaforte. Il Lecce continua ad attaccare e al 18' di nuovo Pacilli ha sul destro la palla del poker ma calcia addosso al portiere.

A questo punto la squadra di Padalino perde d'intensità e il Melfi ne approfitta. Per fortuna Bleve, ancora lui, respinge con i pugni un destro insidioso di Cittadino. Il portiere si esalta nel finale sui tiri dei vari Cittadino, Gammone e Dementis prima di arrendersi sul pallonetto di Foggia che 39' accorcia le distanze con un gesto tecnico apprezzabile. Al 45' l'arbitro concede un rigore al Melfi per un intervento dubbio di Vitofrancesco: super-Bleve vola alla sua sinistra e devia il tiro dagli undici metri dell'ex Pompilio. Finisce qui, per la gioia dei tifosi leccesi che cantano a squarciagola: "torneremo in serie B".


Data: 12/09/2016.   Fonte Notizia: Lino De Lorenzis, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento