Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Sport

LECCE, DEVI ESSERE PIU' CONCRETO

Al di là del Foggia, al di là della classifica che comunque è rimasta immutata al vertice, resta la maniera in cui è maturato il mezzo passo falso del Lecce sul campo della Vibonese.
 

Clicca per ingrandireAl di là del Foggia, al di là della classifica che comunque è rimasta immutata al vertice, resta la maniera in cui è maturato il mezzo passo falso del Lecce sul campo della Vibonese. Per carità, nel calcio ci può stare tutto come dimostra ad esempio il pareggio a reti bianche ottenuto dall’Akragas allo “Zaccheria” contro i rossoneri di Stroppa o la vittoria conquistata dal Siracusa contro la corazzata Matera o ancora il successo a domicilio della Reggina contro la Juve Stabia, un’altra big del girone meridionale di Lega Pro. Tra l’altro, Akragas, Siracusa e Reggina sono tre squadre che il Lecce ha già affrontato e battuto in questo avvio di stagione.

Quello che non ci può stare però è l’atteggiamento di alcuni dei protagonisti in maglia giallorossa. Chi ha visto la partita dal vivo e non attraverso il pc ha avuto contezza della netta superiorità tecnica della formazione allenata da Pasquale Padalino rispetto ad un avversario generoso, grintoso, mai domo e comunque inferiore rispetto al Lecce. Caturano e compagni hanno avuto il torto di giocare con sufficienza, troppo leziosi in alcuni frangenti del match in cui sarebbe servito invece un pò di sano cinismo per realizzare la terza rete e spegnere definitivamente le speranze di rimonta dei calabresi. Cosa che il Lecce non ha fatto per demeriti propri più che per meriti altrui: basta dire che subito dopo la rete del 2-1 di Lepore, la squadra giallorossa ha avuto nel giro di quattro minuti ben tre occasioni nitide per triplicare ma non le ha sapute sfruttare.

Un pò come era accaduto contro la Reggina quando poi c’è stato da soffrire fino alla fine per difendere la rete di vantaggio realizzata da Caturano. Un problema che si ripete e sul quale dovrà intervenire energicamente il tecnico Padalino che, non a caso, anche nella sala stampa dello stadio di Vibo Valentia è tornato su un argomento già trattato ampiamente nel post match contro la Reggina. «Se non chiudiamo le partite questi rischi si corrono sempre - ha detto l’allenatore del Lecce visibilmente infastidito -. Era già successo contro la Casertana o domenica scorsa con la Reggina, è il calcio. Quando hai delle occasioni e non sei cinico il rischio è questo, come ripeto da qualche settimana. Se non hai quella determinazione feroce per chiudere le partite sicuramente puoi anche incappare in un calcio di rigore, in un tiro da fuori area o in un episodio ics che poi determina appunto la parità».

Proprio per queste ragioni è stata un’occasione persa, indipendentemente dai risultati ottenuti dalle rivali. E non è tutto perché oltre all’atteggiamento offensivo sbagliato, a Vibo il Lecce ha peccato nella gestione del pallone. Più d’una volta i giallorossi sono stati costretti a ricorrere a falli tattici, costati poi l’ammonizione, per rimediare ad errori tattici di squadra. Fa un certo effetto vedere una squadra esperta come quella giallorossa soffrire le ripartenze degli avversari, anche di quelli di modesta portata.

Infine, una considerazione sul portiere Bleve. Dopo aver mantenuto imbattuta la porta del Lecce per quattro partite, in Calabria è inciampato pure lui in un errore determinato da un eccesso di agonismo, una valutazione sbagliata sull’uscita a terra che ha portato al rigore per la Vibonese. Ecco, ora sarebbe un errore tornare indietro rimettendo in discussione il ruolo di portiere titolare. Per tutto ciò di buono che ha fatto in precedenza merita sicuramente l’occasione del riscatto.


Data: 11/10/2016.   Fonte Notizia: Lino De Lorenzis, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento