Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

BOOM DI VISITATORI PER I TESORI SVELATI CON LE GIORNATE FAI

Un altro successo per le Giornate di Primavera del Fai (Fondo per l'Ambiente Italiano) che quest’anno hanno festeggiato la 25esima edizione.
 

Clicca per ingrandireUn altro successo per le Giornate di Primavera del Fai (Fondo per l'Ambiente Italiano) che quest’anno hanno festeggiato la 25esima edizione. Il Salento, con Lecce, Nardò e Ugento, ha offerto la possibilità di visitare luoghi di straordinaria bellezza, spesso chiusi o difficilmente accessibili. Come gli oltre 1.000 siti distribuiti nelle diverse province d’Italia e veri e propri tesori del nostro patrimonio nazionale, invasi nei giorni scorsi da una folla festosa e interessata a scoprire chiese e ville, giardini o aree archeologiche, fino ad avamposti militari e interi borghi.

L’edizione 2016 ha coinvolto 115mila volontari e più di 210mila giovani studenti diventati, per due giorni, apprendisti Ciceroni per gli oltre nove milioni e 200mila visitatori in tutta Italia. Quella di quest’anno, almeno per ciò che riguarda la nostra provincia, promette di bissare il successo, con file interminabili fuori dai monumenti aperti per l’occasione.

La delegazione di Lecce quest’anno ha scelto “Le stanze del Vescovo”, dal titolo dell’itinerario studiato e programmato grazie alla collaborazione della Curia leccese. Un percorso intimo, fatto di architetture bellissime e contenuti altrettanto preziosi, con l’apertura non solo delle sale di rappresentanza che fanno parte dell’episcopio, ma anche delle stanze e dei saloni che hanno stupito per pavimenti di pregio, tele, mosaici, entrando in piccoli luoghi di vita quotidiana e di preghiera, senza dimenticare le ricchezze dei musei diocesani di Ugento e di Lecce e la biblioteca innocenziana di quest’ultima.

Il capoluogo salentino, in pratica, ha aperto le porte di uno dei suoi beni più rappresentativi, della sua piazza simbolo, che racchiude il Duomo, l’Episcopio e il Seminario, luogo di sintesi e manifestazione della potenza ecclesiastica, sia in termini architettonici che di formazione. Il Duomo con il suo campanile rappresenta l’eccellenza della capacità artigianale e artistica del territorio, il seminario con il refettorio è il simbolo della formazione di generazioni di prelati, infine, le stanze del vescovo, luogo intimo e privato della quotidianità del capo della chiesa del territorio.

A Ugento, in largo Duomo, sono state aperte al pubblico la cattedrale, che dopo i lavori di restauro ha ripreso straordinario colore, l’episcopio e il museo diocesano, bellissimo per la location ma anche di grande valore per ciò che contiene, rappresentando una sorta di vetrina sull’intera diocesi. Anche Nardò ha svelato i segreti delle stanze facenti parte del complesso dell’importante cattedrale, che sorge su un’antica abbazia basiliana intitolata a santa Maria de Nerito e custodisce, tra l’altro, le reliquie di San Gregorio Armeno per cui è stata sempre diocesi a cavallo tra culti orientali e della curia romana. Aperta per le Giornate di Primavera anche l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, vero e proprio tesoro alle porte di Lecce, sulla strada provinciale per Squinzano ormai in gestione al Fondo per l’Ambiente Italiano e, dal 2012, aperto tutto l’anno. Migliaia - l’ultimo dato parlava di 50mila visitatori - i curiosi che hanno varcato le soglie dell’Abbazia. A.D.R.


Data: 27/03/2017.   Fonte Notizia: Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento