Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

PASQUA, BOOM DI PRESENZE IN PUGLIA

Confermate le previsioni della vigilia, il maltempo non ha scoraggiato i vacanzieri.
 

Clicca per ingrandireIl tempo incerto e la pioggerellina leggera di aprile, caduta qua e là in numerose località della Puglia, non ha scoraggiato i turisti, italiani e stranieri, arrivati nel Tacco d’Italia per trascorrere un piacevole ponte pasquale. In molti, anzi, hanno approfittato delle nuvole per prendere d’assalto le città d’arte e gli agriturismi. Una Pasqua con cifre da record in tutto il Paese, come ha commentato con soddisfazione il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, che ha parlato di «boom del turismo internazionale in Italia in queste vacanze pasquali. I turisti stranieri hanno invaso tutte le nostre città d’arte - ha sottolineato in una nota il ministro - i numeri dei musei (quelli statali tutti aperti anche ieri) e le prenotazioni alberghiere segnano una crescita fortissima ma soprattutto indicano che l’aumento più forte non è nelle tradizionali grandi capitali del turismo internazionale ma nei luoghi minori, nelle città d’arte e nel Mezzogiorno. Gli investimenti in cultura e turismo sono per l’Italia il più grande contributo possibile alla crescita e alla creazione di posti di lavoro».

Anche per la Puglia le previsioni non hanno tradito le aspettative della vigilia. Nei giorni scorsi era stato proprio l’osservatorio Regionale del Turismo a confermare un trend positivo per il periodo pasquale. Nell’indagine, che ha coinvolto circa 5mila strutture ricettive con un sondaggio on line, hanno partecipato 506 strutture ricettive (circa il 10% del totale), confermando un andamento di sostanziale stabilità rispetto ai già buoni risultati del 2016 chiuso con un incremento del 20% delle presenze. Bari e la costa, il Salento e la Valle d’Itria i territori con maggior dinamicità anche per il 2017.

Ma secondo la Coldiretti, in Puglia, a registrate il record assoluto di presenze sono stati gli agriturismi. Complice il cadimento in crescita dei turisti rispetto al paesaggio e all’enogastronomia (rispettivamente giudizi 4,6 e 4,4 su un massimo di 5), secondo i dati di Puglia 365, e il clima favorevole, si è registrato il tutto esaurito con prenotazioni partite, a differenza dell’anno scorso, con grande anticipo, fino ad oltre un mese prima delle festività. Non solo ristorazione, aumentata pure la richiesta di pernottamento e di attività ricreative per trascorrere qualche giorno in armonia con la natura, imparando i segreti della vita in campagna.

Stando ai dati rilevati da Terranostra Puglia, associazione agrituristica della Coldiretti, l’aumento delle prenotazioni ha registrato un +5%, soprattutto sul fronte della ristorazione, grazie anche all’ottima offerta di attività ricreative e didattiche destinate ai bambini, un dato importante se si considera che sono solo 687 le strutture agrituristiche attive in Puglia. Secondo Coldiretti Puglia, l’ospitalità nelle strutture aziendali assume una rilevanza fondamentale e l’agriturismo, per sua naturale vocazione, garantisce il rispetto ambientale e la valorizzazione delle produzioni tipiche, del territorio, delle dimore storiche e può essere il biglietto da visita della Puglia in un serio programma di marketing territoriale.

Non solo natura e paesaggio, quella di ieri è stata anche una Pasquetta all’insegna della cultura. Tra i luoghi della Puglia più visitati ci sono la Pinacoteca metropolitana “Corrado Giaquinto” di Bari (Palazzo della Città metropolitana) e il Museo di Civiltà Preclassiche e il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano di Ostuni. E, ancora, il Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, dove i turisti, oltre alla ricca collezione archeologica, hanno potuto ammirare la Pinacoteca dedicata al pittore Luigi Schingo, e “Splash! Archivio Andrea Pazienza”, il centro di documentazione dedicato al poliedrico artista con le ultime interessanti acquisizioni. Ma anche le chiese barocche di Lecce, il museo archeologico di Taranto e quello di Brindisi.

Il maltempo ha scoraggiato invece l’apertura degli stabilimenti balnerari, ad eccezione di Gallipoli, in provincia di Lecce, dove le maggiori discoteche sulla spiaggia hanno proposto e confermato party musicali molto gettonati dai più giovani. Molto partecipata anche la Pasquetta al Faro della Palascìa di Otranto, da mezzogiorno a mezzanotte tra natura, tradizione e musica. M.C.M.




Data: 18/04/2017.   Fonte Notizia: Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento