Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Sport

COSMI: LECCE-TRAPANI, SFIDA DEL CUORE

“Tu chiamale, se vuoi, emozioni..”, cantava Lucio Battisti. «Lecce-Trapani è proprio questo per me.
 

Clicca per ingrandire“Tu chiamale, se vuoi, emozioni..”, cantava Lucio Battisti. «Lecce-Trapani è proprio questo per me. Avevo pensato di arrivare giù al Via del Mare con mio figlio. C’è qualche intoppo, forse non ce la faccio. Ma il mio pensiero è lì, due esperienze emotivamente fortissime, che mi porto nel cuore”. Parole e musica dell’“uomo del fiume”. Serse Cosmi, una ricchezza interiore singolare, lo hanno fatto ricco dentro il calcio, “seminatore d’argento e panchina d’argento”, ma anche l’insegnamento, il cinema, e poi radio e tv come opinionista.

Gli metti davanti l’ultima immagine di Trapani-Pescara, play off per la serie A, appena l’anno scorso. Oddo, altro ex leccese, mundial 2006, 41 anni, che asciuga le lacrime al Serse perugino, 59 anni. «Era svanita l’occasione storica del Trapani in A, ma quel gesto, quella manifestazione di sensibilità di un giovane allenatore ridava senso ad un calcio che è sempre più cinico. Quel mio Trapani era forte, la nostra promozione non sarebbe stata un miracolo, ma un’impresa». Adesso Cosmi è a casa legato da contratto con i siciliani sino a giugno. «Fa tanta malinconia aspettare che cambi la situazione». E scivola indietro di qualche anno. Lecce, l’ultima volta in serie A, l’amarezza della retrocessione. «Ma a Verona, l’ultima giornata i leccesi erano davvero tantissimi, un numero incredibile, anche di fronte ad una situazione già compromessa, fu un riconoscimento indimenticabile al nostro lavoro. Vinceva, anche qui, il calcio dei valori. La nostra fu una retrocessione molto discutibile. Non avrei mai immaginato quel giorno il Lecce direttamente in serie C, un’offesa alla sua storia».

Ed ecco il senso di questo Lecce-Trapani. «Il Trapani vuole riprendersi subito la B che aveva conquistato da quattro anni, il top della sua storia; il Lecce cerca disperatamente la B da sei anni come tappa di passaggio per il ritorno in A che è il suo habitat naturale. Entrambe hanno sulle panchine due allenatori, Rizzo e Calori, che hanno fatto molto bene nel finale della scorsa stagione, senza raccogliere i risultati che avrebbero meritato, la salvezza il Trapani, la promozione il Lecce, entrambi hanno meritato la conferma. Conosco Rizzo, è bravo e merita fiducia. Ha un compito ingrato. Allenare il Lecce in Serie C è difficilissimo, al primo balbettio già si brontola, per via della paura di non farcela. Per la B lotteranno Lecce e Trapani, con il Catania e magari il Matera e le sorprese di turno».

Dovrebbe andare in scena un gran calcio al “Via del Mare”. «Due squadre che giocano per vincere, gara a viso aperto. Il Trapani di oggi ha poco del mio. Sono legato ad alcuni calciatori che ho allenato e che mi hanno dato tanto come Fazio e Pagliarulo. La squadra è stata ridisegnata al mercato, secondo le esigenze della C. Il Lecce ha fatto un grandissimo acquisto confermando Caturano, importante la conferma di Costa Ferreira, e poi Di Piazza e Armellino, gli altri, su una squadra già costruita bene. Test attendibile per due squadre con gioco speculare. Pronostico impossibile. Il Lecce cerca il primo successo davanti al proprio pubblico. È importante che siano in sinergia, squadra e tifosi».


Data: 01/09/2017.   Fonte Notizia: Antonio Imperiale, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento