Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Cultura

GLI SCARICATORI DELLA PURITA'

In un libro la storia "decorativa" dei "bastasi" nella chiesa.
 

Clicca per ingrandire“L’Oratorio e la Confraternita di Santa Maria della Purità. I fratelli “bastasi” e l’esito decorativo in età barocca a Gallipoli”.

É questo il titolo del nuovo libro, fresco di stampa, dello storico Elio Pindinelli accreditato studioso di storia patria e vice presidente della Società Storica di Terra d’Otranto.

Il volume, ricco di centinaia di illustrazioni a colori, racconta le vicende di questo antico sodalizio laicale gallipolino e il dettagliato itinerario decorativo della chiesa, che andò rappresentando nel tempo, con la Cattedrale, un modello di barocco alla gallipolina, ricco di intagli in legno dorato, di dipinti, di marmi colorati e di maioliche decorate.

L’autore, che ha al suo attivo decine di monografie e centinaia di saggi storiografici, ha voluto tracciare con le varie fasi costruttive e decorative dell’Oratorio confraternale (cui hanno lavorato dal 1708 al 1773 i pittori Aniello Letizia e Liborio Riccio), la vita e la struttura sociale dei “bastasi”, gli scaricatori di porto cioè, che mediante una prestabilita tassa, calcolata sul volume di lavoro effettuata al porto, ha consentito questa ricchezza decorativa, di recente restaurata con i fondi dell’otto per mille.

Anche con questo suo ultimo lavoro l’autore ha voluto particolarmente sottolineare come l’esperienza confraternale a Gallipoli, più che in altri luoghi del Salento e del Meridione d’Italia, ha svolto un ruolo determinante nella ricostruzione fisica del volto della città e nella costituzione del suo patrimonio artistico, che non ha riscontro, per consistenza e qualità, in altri centri. E ciò grazie al fortissimo rapporto che si era andato sviluppando tra le istituzioni laicali e la città, segnando profondamente la vicenda umana ed il vissuto storico-sociale collettivo della comunità cittadina.

Il volume si innesta in quel filone di studi sulla storia delle confraternite a Gallipoli, cui l’autore ha dedicato numerose monografie, a completamento dell’importante lavoro di ricognizione, realizzato in Collaborazione con l’architetto Mario Cazzato, dal significativo titolo di “Civitas Confraternalis. Le Confraternite a Gallipoli in età barocca”, edito da Congedo nel 2000.


Data: 08/09/2017.   Fonte Notizia: Antonella Margarito, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento