Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

BOOM DI TURISMO. TASSA DI SOGGIORNO PER 255MILA EURO

Trend della stagione turistica eccezionalmente positivo, anche dal punto di vista degli incassi per il Comune.
 

Clicca per ingrandireTrend della stagione turistica eccezionalmente positivo, anche dal punto di vista degli incassi per il Comune. Nel 2017, introiti dalla tassa di soggiorno superiori di un quarto rispetto al 2016. Le casse del comune di Nardò escono rafforzate dall’estate 2017 e rinfrancate anche da una prospettiva di ulteriore crescita della raccolta, grazie all’implementazione dei controlli sulle attività abusive e della lotta all’evasione.

I dati economici confermano la tendenza fortemente positiva della stagione turistica e in particolare dell’estate 2017. Dagli uffici comunali economico-finanziari arrivano numeri confortanti per il settore turistico e per le entrate dirette nelle casse comunali che il turismo comporta. Dopo solo dieci mesi, infatti, la proiezione degli incassi della tassa di soggiorno - che i gestori delle strutture recettive sono obbligati a versare al comune per ogni ospite accolto - tende a superare i 255mila euro. Un balzo in avanti di circa il 25% in più rispetto al 2016. E la somma potrebbe crescere ancora, considerata la stagione ormai allargata e le presenze turistiche previste anche fino alla fine dell’anno. Numeri eccezionali, secondo Giulia Puglia, assessore al Turismo di Nardò: «Superano ogni aspettativa e premiano la strategia di questa amministrazione, che ha scommesso sui ponti lunghi, sulla comunicazione, sull’immagine della città - dice - Numeri che bisogna leggere anche in termini qualitativi e, in questo senso, siamo ancora più soddisfatti perché stiamo delineando un profilo di turista tipo, adatto al nostro territorio, attraverso iniziative che caratterizzano l’offerta turistica di questa città. Stiamo lavorando molto sia sulle politiche di “incoming” sia sull’offerta turistica complessiva della città. Ma non solo: attraverso gli incontri con gli operatori, che io stessa ho promosso nei mesi scorsi, abbiamo spronato tutti verso un’accoglienza di qualità».

Un processo, questo, che fa il paio con la maggiore attenzione da parte dell’ente per la lotta all’abusivismo: «Già quest’anno - sottolinea l’assessore - i fari sono stati puntati sui bed & breakfast abusivi, con un sistema che presto allargheremo anche su affittacamere e case vacanza, così da riportare nella legalità tante strutture abusive e aumentare di conseguenza gli introiti per le casse del Comune».

Il contrasto all’evasione di tasse e tributi comunali, d’altra parte, rimane un’azione fondamentale per l’amministrazione comunale che l’ha posta sul piatto della bilancia, come indispensabile compensazione, nel momento in cui ha deciso la riduzione di alcune tariffe, come la Tari. Anche sul fronte della Tassa sui rifiuti sarebbero arrivate notizie molto confortanti circa la riscossione. E questo grazie, certamente, all’effetto derivante dalla diminuzione del 10% della Tari e la possibilità di pagare in 4 rate, senza alcun interesse per eventuali ritardi di pagamento, che hanno reso le cartelle più “leggere” e sostenibili rispetto al passato; ma anche grazie ai controlli tesi a stanare gli evasori che stanno allargando la “platea” dei contribuenti.

Non è un caso che proprio rispetto all’andamento generale della riscossione, l’assessore alle Finanze Gianpiero Lupo esprima soddisfazione: «Le politiche di lotta all’evasione - dice - stanno producendo frutti positivi. L’aumento dell’incasso relativo alla tassa di soggiorno è frutto sia di un incremento del numero di soggiorni sia di una maggiore attenzione dell’ente, che in questo modo tutela innanzitutto gli operatori onesti, visto che questi soldi vengono interamente reinvestiti in servizi per il turismo, spettacolo e cultura. I numeri di queste ore, quindi, - conclude - sono solo parziali, perché a questi occorrerà aggiungere uno stock di controlli che stiamo effettuando incrociando dei dati».



Data: 24/10/2017.   Fonte Notizia: Giuseppe Tarantino, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento