Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Sport

LECCE, LA MARCIA DEL VIA DEL MARE NON BASTA

Il Lecce ha archiviato la prima giornata di ritorno con un pareggio contro il Benevento.
 

Clicca per ingrandireIl Lecce ha archiviato la prima giornata di ritorno con un pareggio contro il Benevento. Una partita che il Lecce meritava di vincere, ma se non ha portato a casa l’intera posta in palio è solo demerito della squadra allenata da Liverani. Il girone di ritorno accentuerà ancora di più quelli che sono i pericoli del campionato: le partite non finiscono mai e se non le chiudi il rischio è di pareggiarle o perderle.

La squadra leccese dopo aver condotto per intero la sfida contro la formazione di Bucchi ha subito il pareggio dei quotati ospiti per una fase difensiva che fino a quel momento aveva concesso poco o nulla al Benevento. Da un complicato aggancio di Lucioni è stato bravo Insigne a servire subito Coda sul quale Calderoni nulla ha potuto, ma si poteva fare sicuramente di più. Peccato perché il Benevento ha creato pochissimo rispetto alle palle gol avute dal Lecce e non sfruttate dai colpitori di turno. Nel primo tempo due volte La Mantia e poi Scavone e Mancosu. Nel secondo tempo Mancosu, oltre al gol, ha avuto un’altra palla gol (egoista nella circostanza perché ha ignorato il compagno meglio posizionato in area) senza dimenticare quelle di Falco e La Mantia parate dal portiere avversario.

L’ottimismo per il futuro certamente non manca dopo aver assistito ad una partita così, ma serve pure maggiore cinismo per mettere in ghiacciaia una vittoria che la squadra di Liverani meritava tutta. Maggiore precisione è necessaria anche sui cross: un pallone che arriva male, o non arriva proprio in area, vanifica a volte una buona azione corale. Tra le note positive della partita contro il Benevento anche l’innesto di Tachtsidis. Il centrocampista greco ha dato un assaggio delle sue qualità. Ha giocato con personalità e sicuramente entrerà in brevissimo tempo nel complesso tattico di Liverani. Al calciatore serve innanzitutto recuperare la condizione migliore perché in Inghilterra non ha mai giocato sebbene si fosse allenato con il consueto impegno. Al Lecce potrà garantire quel salto di qualità di cui la squadra ha bisogno per continuare a stare immediatamente sotto i primi due posti. È lì che la squadra giallorossa deve stare quando si avvierà il rush finale del campionato. Non solo il centrocampista greco, ma tutta la squadra deve assicurare quella continuità di rendimento avuto finora curando qualche particolare che nella seconda parte di stagione potrà fare la differenza. Anche perché se si vuole puntare alla Serie A il ruolino interno deve avere numeri differenti.

Nel girone di andata, di fronte al pubblico di casa, il Lecce ha conquistato soltanto quindici punti su ventiquattro. Un bottino che poteva essere sicuramente più ricco in una prima parte di stagione che sarà differente dalla seconda. Ecco perché per raggiungere traguardi importanti il Lecce deve avere quel profilo che probabilmente assumerà a mercato concluso.



Data: 21/01/2019.   Fonte Notizia: TrNews

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento