Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento
 

 

Strutture ricettive
Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Visitatori

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Cronaca

INFERMIERI, 50 ASSUNZIONI A TEMPO NEGLI OSPEDALI

Arrivano 50 assunzioni da parte dell'Asl che, con fondi propri, ha stabilito di colmare 20 posti vacanti di infermieri e ...
 

Clicca per ingrandireArrivano 50 assunzioni da parte dell'Asl che, con fondi propri, ha stabilito di colmare 20 posti vacanti di infermieri e altrettanti operatori sociosanitari, per far fronte alla carenza di personale, diventata in più presidi ospedalieri una vera emergenza, con il rischio di un'interruzione di servizio assistenziale, così come si legge nella delibera Asl 179. Si tratta di assunzioni a tempo determinato, per sostituzioni per lo più di gravidanze, in particolare: tre infermieri saranno assegnati nel reparto di neurochirurgia di Lecce, un'unità invece nella medicina generale del Vito Fazzi, un'altra nel reparto di anestesia, una a chirurgia, una a neurologia, una ostetricia e una cardiochirurgia. L'altro nosocomio a soffrire gravemente per l'assenza di personale infermieristico, è quello di Scorrano che vedrà arrivare cinque infermieri: due in chirurgia generale, uno al pronto soccorso, un altro nella dialisi e uno nella cardiologia. Segue il Santa Caterina Novella di Galatina con due unità: una alla medicina, la seconda in geriatria. Altrettante andranno a Maglie per coprire i posti vacanti del poliambulatorio e del servizio di assistenza domiciliare integrata. Infine due infermieri saranno destinati al 118.

Gli assunti saranno individuati dalla graduatoria del 20 ottobre 2010, che conta 987 candidati e che attualmente è stata utilizzata sino alla 604esima posizione. Quanto invece alle assunzioni per gli operatori socio sanitari, il direttore generale, si riserva di convocare nei prossimi giorni un tavolo di trattativa sindacale, per individuare le necessità più impellenti.

Su questa prima tranche di assunzioni intanto, i sindacati si sono detti soddisfatti, seppure con riserva. «Visti i 350 pensionamenti solo nel 2012 di tutto il personale Asl, il direttore generale - spiega Giuseppe Melissano segretario della Cisl - deve chiarire adesso se l'assistenza sanitaria dovrà ridursi o se invece continuare come prima. In questo caso occorrono altre assunzioni per coprire i posti vacanti dei pensionamenti». Tra questi anche 24 ausiliari, deputati alla pulizia negli ospedali. L'azienda sanitaria non potrà più recuperarli, perché la nuova normativa prevede per l'Asl solo dipendenti con mansioni assistenziali. Su questo nodo si sta lavorando per affidare l'attività di ausiliariato alla società partecipata dell'Asl, Sanità Service. Intanto i dipendenti questa mattina protestano davanti all'assessorato regionale insieme ai dipendenti del 118 delle due ditte private leccesi: Ikebana e Meleleo che attendono di passare dalle dipendenze private, alla Società pubblica dell'Asl, come previsto da accordi sindacali.


Data: 12/02/2013.   Fonte Notizia: Roberta Grima, Nuovo Quotidiano di Puglia

www.info-salento.it                                         <<  torna indietro

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

Acquista prodotti

Acquista prodotti del Salento