Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Turismo

E IL PONTE DI OGNISSANTI PARLA FRANCESE (E AMERICANO)

Ponte di Ognissanti all’insegna delle passeggiate culturali ed enogastronomiche per i borghi e le cittadine del Salento.
 

Clicca per ingrandirePonte di Ognissanti all’insegna delle passeggiate culturali ed enogastronomiche per i borghi e le cittadine del Salento: sono ancora tanti i turisti stranieri - con un vero boom di francesi - oltre che gli italiani, ad andare alla scoperta di chiese, monumenti e ristoranti locali in occasione della festività a cavallo tra ottobre e novembre.

Certo, non possiamo più parlare dei grossi flussi che hanno caratterizzato un settembre praticamente estivo e un ottobre altrettanto tiepido, ma il trend di quest’autunno 2017 conferma un periodo assolutamente positivo per il turismo, grazie a un clima ancora affidabile e che invita a piacevoli passeggiate, al mare così come in città.

È sold out, per esempio, l'hotel Patria Palace di Lecce, che immerge direttamente nel cuore barocco della città: «I nostri dati sono in linea con quelli dello scorso anno - afferma il direttore, Antonio Mauro -: da anni ormai, stipuliamo convenzioni con i gruppi organizzati di stranieri molti mesi prima e questo ci permette di assicurarci la stagione con serenità. La maggior parte dei turisti sono stranieri, in primis statunitensi e in secondo ordine francesi e tedeschi».

E che l’affluenza registri dati più o meno coincidenti con quelli dello scorso anno lo conferma anche Mimmo De Santis, presidente di Federalberghi Lecce: «Ora che il turismo balneare ha definitivamente chiuso i battenti, lavorano principalmente gli hotel di città, mentre si “lavoricchia” nelle cittadine di Otranto e Gallipoli. Siamo nel solco dello scorso anno».

Una delle eccezioni dell’area ionica per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto, è senz’altro il gruppo Caroli Hotels, che vanta diverse strutture a Gallipoli, oltre che a Santa Maria di Leuca. Il merito? Aver organizzato tornei sportivi che ogni anno attirano atleti da tutta Italia: «Le nostre strutture sono tutte al completo - conferma Attilio Caputo, amministratore di Caroli Hotels ciò è garantito dal fatto di essere promotori del Campionato italiano di biliardo, che sta facendo convergere a Gallipoli ben 650 campioni professionisti, che come ogni anno si ritrovano qui da noi a gareggiare. Ma c’è anche la competizione di calcio giovanile under 13, il ‘Trofeo Caroli Hotels”, che fa disputare 16 squadre nazionali e internazionali sui campi nostrani. Dal 2 novembre, poi, si disputerà sempre da noi la finale nazionale del Campionato italiano di dama a squadra».

Al di là di queste eccezioni che registrano pienoni programmati, il Salento al momento è pieno a metà, grazie soprattutto a prenotazioni last minute, che si aggirano sulle 2-3 notti. A spiegarlo è Marco Briganti, fondatore di Travel Minds, società che gestisce le prenotazioni attraverso 40 canali di vendita on line, tra cui Booking, Trivago, Tripadvisor ed Expedia: «Le prenotazioni stanno avvenendo praticamente tutte sotto data, ma a tariffe decisamente più basse: per l’extralberghiero si pagano 79 euro a notte, mentre in albergo ci si aggira sui 100 euro, con una permanenza media di 2-3 notti. Piace che l’80% dei vacanzieri sia soprattutto fatto di stranieri, con un boom di francesi, seguiti da tedeschi».

Hotel pieni a metà per Andrea Montinari, amministratore di Vestas Hotels and Resorts: «C’è poco movimento, la situazione è di copertura al 50-60%: determinante è il fatto che quest’anno il giorno di vacanza cada di mercoledì, un giorno non proprio ideale per chiedere le ferie: i nostri ospiti sono praticamente tutti italiani e vengono a Lecce per i classici tour a base di cultura e turismo religioso».

Stessa situazione per l’Hilton Garden Inn: «Non c’è molta domanda in questo periodo - spiega il direttore, Giancarlo De Venuto - e il nostro zoccolo duro è fatto soprattutto di clienti business (25%) più che di vacanzieri, che si fermano al 20%».



Data: 30/10/2017.   Fonte Notizia: Serena Costa, Nuovo Quotidiano di Puglia

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento