Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Cronaca

TROMBA D'ARIA IN CITTA': GIU' UN PEZZO DELL'EX AGIP

Paura in tarda serata nei pressi dell'obelisco dove una tromba d'aria che ha attraversato il centro della cittā ha fatto crollare ...
 

Clicca per ingrandirePaura in tarda serata nei pressi dell'obelisco dove una tromba d'aria che ha attraversato il centro della cittā ha fatto crollare un pezzo della copertura della stazione ex Agip, facendo finire in trada grandi pezzi di cornicione della storica struttura acquisita dal Comune e affidata con bando pubblico a una societā che vi aprirā un ristorante. Per fortuna, nonostante l'entitā non indifferente del crollo, non ci sono stati feriti. L'intera zona, dove sorgono diversi locali, č stata transennata e sarā ora messa in sicurezza.

Poco dopo la tromba d'aria ha raggiunto un'altra zona della cittā, facendo crollare un grosso albero nei pressi di via D'Annunzio.

Decine gli interventi dei vigili del fuoco e della polizia municipale: su Viale Michele De Pietro, altezza Piazza della Pace, la strada che costeggia il Tribunale Penale chiusa causa alberi di pino abbattuti dal vento. Su Via Fornello Casale, plance elettorali abbattute e riverse in carreggiata. Su Via Stampacchia, spalle Tribunale Penale, presenza di alberi spezzati sulla carreggiata. Tanti i danni e disagi ma per fortuna non si sono registrati feriti.



Data: 08/03/2018.   Fonte Notizia: Nuovo Quotidiano di Puglia

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento