Assicurazioni
& Pratiche automobilistiche

Assicurazioni
& Pratiche Automobilistiche

 

 

Immobili in Affitto/Vendita


 

 

 

 

 

Strutture ricettive
e Ristoranti nel Salento

Hotels

 

Agriturismo/B&B

 

Ristoranti

 

 

Eventi
nel Salento

Feste

 

Sagre

 

Concerti

 

Mostre

 

Altri

 

 

Newsletter

Iscrizione

 

Cancellazione

 

 

Link utili

Link utili

 

 

Disclaimer

Disclaimer

 

 

Dalla rubrica: Cronaca

TUMORE AL SENO: DA TEAM GUIDATO DA UN SALENTINO SCOPERTA IMPORTANTE

Un comune antibiotico utilizzato per il trattamento dell’acne, la doxiciclina, è efficace nella terapia per ...
 

Clicca per ingrandireUn comune antibiotico utilizzato per il trattamento dell’acne, la doxiciclina, è efficace nella terapia per il tumore alla mammella, colpendo le cellule staminali neoplastiche che causano le recidive e le metastasi. La scoperta, già diffusa nella comunità scientifica internazionale con la pubblicazione di uno studio sulla rivista Frontiers of Oncology, porta la firma del gruppo di ricerca guidato da Antonio Giuseppe Naccarato, originario di Trepuzzi e direttore del dipartimento di Anatomia Patologica dell’Azienda ospedaliera universitaria di Pisa.

"La doxiciclina non cura il cancro, e questo va detto per non ingenerare false speranze, ma l'innovatività di questa ricerca è la possibilità di eliminare una quota significativa di cellule che sono responsabili di recidive e metastasi" ha dichiarato Naccarato, raggiunto telefonicamente. Pisano d'adozione da 40 anni, si è laureato all'ombra della Torre in Medicina con specializzazione in Anatomia Patologica e oncologia. Il suo rapporto con il territorio d'origine non si è mai interrotto: Naccarato infatti torna nel Salento ogni volta che può, magari per pochi giorni, oltre a trascorrervi le vacanze.

Per comprendere l'importanza della scoperta occorre ricordare alcuni dati (fonte Airc): il tumore alla mammella colpisce una donna su otto, è quello più diffuso tra le donne con il 29 per cento sul totale di tutte le patologie oncologiche ed è la prima causa di mortalità con il 17 per cento. La ricerca è stata condotta su 15 pazienti affette da carcinoma in stato precoce e ha evidenziato nelle nove donne del cosiddetto “braccio sperimentale” (sei costituivano invece quello di controllo) la diminuzione in media del 40 per cento delle cellule staminali neoplastica dopo solo due settimane di trattamento antibiotico. Queste ultime sono molto ricche di mitocondri che la doxiciclina distrugge con una certa efficacia.

L’arruolamento di nuove pazienti nei prossimi mesi consentirà di avere ulteriori conferme su quanto verificato nello studio, "anche con indagini su altri marcatori biologici e l'introduzione di nuovi farmaci", come ha spiegato Cristian Scatena, anatomopatologo e allievo della Scuola di dottorato di Scienze Cliniche e Traslazionali dell'Università di Pisa. La ricerca è stata condotta insieme ai ricercatori dell’Università di Salford di Manchester che in laboratorio avevano messo in evidenza l’efficacia di quell’antibiotico in otto diversi tipi di neoplasie, tra cui quella il tumore alla prostata e i tumori cerebrali.

L’amministrazione comunale di Trepuzzi si è voluta pubblicamente congratulare con Naccarato. “Siamo fieri ed orgogliosi del lavoro svolto dal nostro concittadino” ha commentato il sindaco Giuseppe Taurino in una nota condivisa con il presidente del consiglio comunale, Alessandro Capodici e con l’assessora alle Pari Opportunità, Anna Maria Capodieci.



Data: 22/11/2018.   Fonte Notizia: LeccePrima

 

 

Comuni della provincia di Lecce

 

 

Viaggi culturali in Puglia

Viaggi culturali in Puglia

 

 

Partners Commerciali

 

 

Shuttle/Navetta
nei comuni di ...

 

 

 

SALENTO
da scoprire ...

Monumenti del Salento